top of page

Group

Public·83 members
Ethan Cruz
Ethan Cruz

SpongeBob - Amici In Fuga VERIFIED



...DANNY TREJO!" ho esattamente esclamato appena l'ho visto durante la sequenza a circa metà pellicola. Per portare avanti la storia, SpongeBob: Amici in Fuga si avvale di ben tre comparse più o meno rilevanti ai fini della trama, a partire dall'attore di origine messicana. In questo caso Trejo impersona El Diablo (come poteva chiamarsi altrimenti) ed è il primo "cattivo" che SpongeBob e Patrick incontrano durante la loro avventura durante la scena di intermezzo, girata nella realtà e su cui sono stati animati i due protagonisti. Invece, a fare capolino poco prima del nostro amato Machete, arriva addirittura Snoop Dogg, che improvvisa un rap sugli zombie-pirati-fuorilegge del saloon dove il duo di amici è rinchiuso.




SpongeBob - Amici in fuga


DOWNLOAD: https://www.google.com/url?q=https%3A%2F%2Fmiimms.com%2F2ueiAT&sa=D&sntz=1&usg=AOvVaw1wMzspT1uMkNTzVrLZ1-ZM



Qual è però il messaggio di fondo di questo SpongeBob: Amici in Fuga? A detta dei personaggi stessi il film è o un film di amicizia, dove due o più personaggi si uniscono ancor di più nel nome della fratellanza, o un film eroico, in cui il protagonista viaggia e si ritrova ad affrontare diversi problemi. Quale dei due quindi? Entrambi, in realtà, e il film riesce a esplorare tutte e due le tematiche in maniera semplice, come d'altronde dovrebbe fare un film pensato principalmente per ragazzi.


Fa uno strano effetto vedere certe scritte all'inizio dei titoli di testa del film che è oggetto di questa recensione di SpongeBob - Amici in fuga: dopo il logo Netflix, infatti, appare quello della Paramount Animation, a ricordarci che in tempi normali avremmo visto questo lungometraggio sul grande schermo, come accaduto per i due capitoli precedenti usciti nel 2004 e 2015. Così non è stato, salvo un'uscita su scala ridotta nelle sale canadesi, mentre negli Stati Uniti il *film approderà direttamente su Paramount+, facente parte della strategia di rebranding della piattaforma finora nota come CBS All Access (il lancio del film coinciderà con il debutto in streaming di tutti gli episodi della serie televisiva). Da noi invece arriva su Netflix, complice una partnership molto forte tra la piattaforma e la major (e il canale televisivo Nickelodeon, che è all'origine del franchise animato subacqueo), e un po' in sordina, senza grandi annunci in merito. Una scelta francamente bizzarra, perché al di là delle mere considerazioni sulla qualità del film verrebbe da pensare che sia più logico sfruttare la forza di un brand popolarissimo che da oltre vent'anni miete successi in tutto il mondo.


Spongebob - Amici in fuga è, soprattutto, un film sull'amicizia, a cominciare da quella tra il protagonista e il suo animale di compagnia Gary, la lumaca che si esprime con versi felini (frutto del lavoro del doppiatore Tom Kenny, che è anche la voce originale di SpongeBob). Un giorno Gary sparisce, e SpongeBob parte alla sua ricerca insieme al fidato Patrick, mentre Squidward e Mr. Krabs devono gestire da soli il business quotidiano, impresa complicata senza la simpatica spugna che fungeva da cuoco e cameriere allo stesso tempo. La missione di salvataggio, agevolata in parte dall'intervento di un misterioso Saggio (interpretato, tramite il solito incontro/scontro con ambienti live-action che caratterizza i film del franchise, da nientemeno che Keanu Reeves), metterà a dura prova l'amicizia tra SpongeBob e Patrick, soprattutto quando dovranno fare i conti con la distrazione che potrebbe compromettere il viaggio in modo irreversibile: per salvare Gary devono infatti sopravvivere alle insidie della Città Perduta di Atlantic City, ibrido tra Atlantide e la celebre città del New Jersey e quindi luogo propenso al gioco d'azzardo.


Il film è stato accompagnato da alcune controversie per quanto riguarda le reazioni dei fan, principalmente perché è il primo lungometraggio del franchise realizzato senza la partecipazione del creatore Stephen Hillenburg, morto nel 2018 (è presente una dedica nei titoli di coda), e conterrebbe un tradimento della sua opera, dato che i flashback presenti in diversi punti fungono da antipasto dell'imminente spin-off Kamp Coral, incentrato sull'infanzia dei personaggi, un'idea che lo stesso Hillenburg detestava apertamente. A questo aggiungiamo che, a differenza dei primi due film che erano realizzati con tecniche tradizionali e solo in alcuni momenti - principalmente nel secondo episodio - ricorrevano alla CGI, il terzo capitolo è interamente digitale, un'estetica che di primo acchito può risultare straniante, scelta soprattutto a causa del legame con il già citato spin-off, anch'esso dotato di un'identità visiva tridimensionale. E se è vero che all'ideatore di SpongeBob questo primo tentativo di espansione (ne sono previsti altri, fra Netflix e Paramount+) non sarebbe piaciuto, d'altro canto il film stesso mantiene intatto lo spirito della serie: i personaggi sono sempre quelli, il senso dell'umorismo anche, e rispetto ai primi due lungometraggi c'è un'impronta emotiva più forte, tramite la storyline sull'amicizia che punta parecchio sull'introspezione, regalando momenti sinceri che vanno di pari passo con le trovate più demenziali. È in questa ottica, tra l'altro, che ha senso l'inclusione di Reeves (con una piccola partecipazione aggiuntiva di Danny Trejo), una presenza più spirituale rispetto al contributo più apertamente comico di David Hasselhoff e Antonio Banderas nei primi due film.


Al netto del dispiacere parziale nel ritrovare il film su Netflix e non in sala, chiudiamo con allegria la recensione di SpongeBob-Amici in fuga. Il terzo capitolo cinematografico del franchise conferma i punti di forza di un universo all'insegna della follia e del divertimento, questa volta in CGI.


La sceneggiatura non riesce a utilizzare neanche i pretesti di trama; la moneta ricevuta dal Saggio che avrebbe dovuto salvare i due amici nel momento del bisogno viene accantonata alla prima occasione e trasformata in una morale sul coraggio talmente spicciola, inutile e fuori contesto che riesce a non funzionare neanche in un film per bambini.


SpongeBob - Amici in Fuga, film diretto da Tim Hill, è il terzo lungometraggio dedicato alla gialla spugna, protagonista dell'omonima serie TV animata. È un prequel che racconta gli eventi antecedenti ai primi due film, mostrando come SpongeBob e la sua lumaca marina, Gary, si siano incontrati.Quando Gary scompare improvvisamente, il suo padrone insieme all'amico Patrick Stella e all'intera banda di Bikini Bottom partono alla ricerca della lumaca. È così che la gialla spugna e la stella marina rosa giungono ad Atlantic City, una città di perdizione che molto ricorda la nostra Las Vegas. Sul posto i due vengono ammaliati completamente dai piaceri che la sfavillante metropoli offre, come le leccornie e il gioco d'azzardo. Ma non dimenticheranno di certo che la loro è una missione di salvataggio e questo viaggio entusiasmante dimostrerà a SpongeBob e al suo gruppo che la vera amicizia è in grado di vincere su qualsiasi cosa.Guardalo subito su Prime Video


Molto graziose le animazioni 3D di Mikros Image (che continuano il loro lavoro distintivo dopo Il Piccolo Principe, Sherlock Gnomes e Capitan Mutanda) ma purtroppo sembrano quasi sempre al servizio di troppe poche idee, sia di scrittura che di visione. Poi però c'è il cameo della testa di Keanu Reeves in live-action sotto forma di un cespuglio di caratura biblica e, anche se solo per un momento, Spongebob: Amici in fuga sembra potersi spingere fino ai livelli di un cult.


Poi però Gary scompare, il suo padrone con l'amico Patrick Stella e tutta la banda di Bikini Bottom partono insieme alla ricerca della lumaca. La missione di salvataggio li porta sulla terraferma nel Far West dei cowboy, poi incontrano pirati cannibali fantasmi e devono pure riuscire a resistere alle tentazioni degli sfavillanti casinò e leccornie della Lost City di Atlantic City, la metropoli della perdizione. Questo incredibile viaggio dimostrerà a SpongeBob e ai suoi amici che la vera amicizia è in grado di vincere su qualsiasi cosa.


Il film di Spongebob arriverà nelle sale americane il 22 maggio 2020. Il prossimo anno è in arrivo anche una serie animata per il pubblico prescolare intitolata Kamp Koral, che ci racconterà le avventure di SpongeBob e dei suoi amici da piccoli durante il campo estivo.


Era uno dei titoli che doveva arrivare nelle sale proprio in questo 2020, ma a causa dell'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da coronavirus, la maggior parte delle nuove uscite cinematografiche sono slittate a data da destinarsi, come è accaduto anche per "Spongebob: Amici in fuga". Il nuovo film con protagonista la spugna gialla più famosa della tv, stando a quanto dichiarato da Variety, sarà distribuito da Netflix. Il colosso streaming, infatti, ha acquisito i diritti internazionali del film.


SINOSSI - Dopo che Gary, l'amato animale domestico di SpongeBob, è stato rapito, SpongeBob e il suo migliore amico Patrick Stella si imbarcano in un'avventura epica nella Città Perduta di Atlantic City per riportare Gary a casa. Mentre si destreggiano tra le delizie e i pericoli di questa divertente ma allo stesso tempo rischiosa missione di salvataggio, SpongeBob e i suoi amici dimostrano che non c'è niente di più forte del potere dell'amicizia.


Rilasciato il primo trailer in italiano (qui) di SpongeBob - Amici in fuga, diretto e scritto da Tim Hill, in arrivo il prossimo 5 novembre su Netflix. Terzo film d'animazione basato sull'ominima serie Tv animata che vede protagonista la spugna marina più famosa al mondo, è un prequel che racconta gli eventi antecedenti ai primi due film con l'incontro tra SpongeBob e la sua lumaca marina, Gary. Special Guest del film è l'attore Keanu Reeves che interpreta il Saggio. A dare voce ai protagonisti nell'edizione italiana di SpongeBob - Amici in fuga sono i doppiatori Claudio Moneta (SpongeBob Squarepants adulto), Pietro Ubaldi (Patrick Stella), Mario Zucca (Mr. Krab), Mario Vittorio Scarabelli (Squiddi Tentacolo), Riccardo Rovatti (Plankton), Laura Brambilla (Sandy), Gigi Rosa (Poseidone), Paolo Marchese (Cancelliere), Luca Ward (il Saggio interpretato da Keanu Reeves). 041b061a72


About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...

Members

  • Liliana Moore
    Liliana Moore
  • Albert Cooley
    Albert Cooley
  • Sheena Owens
    Sheena Owens
  • Anna Myagkaya
    Anna Myagkaya
bottom of page